Tre benefici medici della Fusione Cervicale

La fusione e la chirurgia di decompressione sono considerate l'ultima e migliore soluzione per i problemi relativi a ernie discali, speroni e nervi pizzicati. Gli interventi di fusione cervicale e di fusione lombare vengono eseguiti per migliorare le condizioni della schiena e del collo. Per ridurre l'instabilità e la decompressione innescate da rigonfiamenti dei dischi o dal deterioramento della cartilagine, una chirurgia di fusione e decompressione consente di trattare l'area dei problemi. Viene anche aggiunto l'innesto osseo. Quindi, nel processo di guarigione, due o più vertebre sono unite insieme per proteggere e stabilizzare l'area cervicale della colonna vertebrale, riducendo così il disagio e il dolore.

L'obiettivo principale della chirurgia della fusione cervicale è eliminare il movimento eccessivo che fornisce stabilità alla colonna vertebrale rimuovendo i dischi danneggiati e affetti e sostituendoli con nuovo osso che si innesterebbe insieme. Leggendo ulteriormente, scoprirai alcuni motivi per cui le persone che soffrono di problemi alla colonna vertebrale nella parte cervicale dovrebbero prendere in considerazione la chirurgia della fusione cervicale.

Fusione: un processo naturale

Successi interventi chirurgici di fusione spinale mirano a unire due o più vertebre con un obiettivo per promuovere la stabilità e la forza nella parte colpita o danneggiata della colonna vertebrale. Tuttavia, un equivoco è lì che la fusione si verifica anche al momento della procedura. Questo non è vero. Mentre il lavoro preparatorio è completato al momento dell'intervento chirurgico come la pulizia dei tessuti e del disco danneggiato e l'impianto di nuovo osso tra le vertebre, tra gli altri, è la fusione delle vertebre che viene lasciata per la guarigione naturale dopo l'intervento chirurgico. È questa parte che rende la chirurgia di fusione della colonna vertebrale una soluzione di successo ea lungo termine. Se fatto correttamente, i risultati dell'intervento forniranno un aiuto alla colonna vertebrale per molti anni a venire.

Recupero rapido

Questo tipo di chirurgia ha diversi vantaggi da offrire. Non solo rende facile per il chirurgo eseguirlo, ma anche i pazienti sottoposti a questa procedura hanno benefici. Nel caso in cui la lesione spinale o il danno siano affrontati prima del punto di danno irreversibile, i pazienti possono recuperare rapidamente e provare un grande sollievo dal dolore. Di fatto, uno dei principali vantaggi della chirurgia della fusione cervicale è che i pazienti possono lasciare l'ospedale entro un giorno o due dall'intervento.

L'approccio anteriore lo rende facile per il chirurgo

Esistono due approcci per eseguire la chirurgia della fusione cervicale: anteriore e posteriore. Potresti chiederti la differenza tra questi due interventi chirurgici. Allora perché i chirurghi preferiscono un approccio anteriore. La decisione di scegliere il giusto approccio è presa dopo aver identificato la posizione della patologia compressiva. Sulla base del problema affrontato da un paziente e di come è allineata la parte cervicale della colonna vertebrale, il chirurgo vertebrale prenderà la decisione giusta.

Sopra elencati sono tre dei molti benefici medici di subire un intervento chirurgico di fusione cervicale. La chiave per ottenere risultati di successo, in larga misura, dipende dal chirurgo che hai scelto per la procedura. Chirurgo ortopedico, il dottor Erik Bendiks è un pioniere quando si tratta del trattamento di problemi relativi alla colonna vertebrale, alla schiena e al collo.