Decessi di overdose di droga anche legati al dolore e alla depressione - suggerisce lo studio

C'è stato un continuo aumento nel caso di overdose fatali negli anni negli Stati Uniti. Mentre gli oppioidi da prescrizione sono ritenuti responsabili nella maggior parte di questi incidenti, un nuovo studio ha rivelato qualcosa oltre a questo. I ricercatori del Centro medico della Columbia University hanno scoperto che la maggior parte delle vittime di overdose fatali soffriva di dolori cronici e depressione. Lo studio ha anche evidenziato i rischi di sovradosaggio quando gli antidolorifici oppioidi sono stati combinati con farmaci anti-ansia, come le benzodiazepine (benzos).

Mentre è facile far fronte al dolore a breve termine, come un mal di testa o una distorsione, vivere con un dolore terminale può essere una grande sfida. Di conseguenza, i pazienti sono talvolta costretti a cercare una strada diversa da quella suggerita dai loro medici. Coloro che hanno subito una chemioterapia o che hanno gravi condizioni mediche, sperimentano un dolore intenso che deve essere gestito clinicamente. Vogliono sfuggire alla realtà cercando rifugio in una combinazione di farmaci. Inoltre, poiché il dolore cronico peggiora la qualità della vita, è probabile che un paziente sperimenti periodi di depressione e ansia.

Lo studio ha rilevato che quasi la metà di quelli con dolore cronico (49 percento) aveva prescritto farmaci antidolorifici durante gli ultimi 30 giorni di vita e poco più della metà (52 percento) aveva prescritto una prescrizione per le benzodiazepine. È stato anche osservato l'uso di antidepressivi, anti-psicotici e stabilizzatori dell'umore. Esaminando i rischi del benzene con gli antidolorifici oppioidi, Mark Olfson, professore di psichiatria alla Columbia e capo investigatore dello studio, ha affermato che ciò aumenta il rischio di depressione respiratoria. La condizione si traduce in una respirazione lenta e superficiale, fatale nella maggior parte delle vittime che non ricevono assistenza medica in tempo.

Rischio di usare il benzene con oppioidi

I benzos come lo Xanax e il Valium sono una classe di farmaci usati principalmente per le loro proprietà ipnotiche e di rilassamento muscolare. Sono prescritti per una serie di condizioni - da tremori e ritiro di alcol a sedazione post-intervento chirurgico. Il loro uso principale, tuttavia, sta fornendo sollievo dai disturbi d'ansia come ansia sociale, attacchi di panico e disturbo d'ansia generalizzato. Il loro uso ricorrente e persistente può portare all'utente a sviluppare tolleranza e dipendenza.

Commentando la natura dell'abuso di sostanze da parte dei partecipanti allo studio, Olfson, ha dichiarato: "Rispetto alle persone con decessi correlati agli oppioidi senza diagnosi di patologie croniche, i decedenti con diagnosi di dolore cronico avevano più probabilità di aver ricevuto anche uso di sostanze e altri diagnosi di disturbi della salute e avevano anche maggiori probabilità di avere prescritto farmaci oppioidi, benzodiazepine e altri farmaci psicotropi e di aver avuto un sovradosaggio di farmaci non fatali ".

In passato, i funzionari della sanità pubblica hanno emesso un avvertimento sui pericoli legati alla combinazione degli oppioidi con il benzolo. Alcuni assicuratori hanno rifiutato di pagare quando questi sono stati prescritti congiuntamente. I pericoli del benzos sono sempre più evidenti. Uno studio sulle morti per overdose in Florida ha affermato che nel 2016 più persone sono morte di benzosomi rispetto agli oppioidi.

Trattamento unico per il dolore cronico

Anche se i farmaci offrono sollievo, ci sono anche terapie alternative per offrire conforto e alleviare il dolore. Se ti stai chiedendo da dove iniziare, non cercare oltre. Sovereign Health, uno dei principali fornitori di trattamento del disturbo e della dipendenza negli Stati Uniti, gestisce centri di trattamento del dolore cronico ospedaliero in tutto il paese offrendo una gamma completa di servizi con piani di trattamento individualizzati per soddisfare le esigenze specifiche dei pazienti.