Introduzione a Python

Cos'è Python: Python è una protesta situata, dialetto anormale dello stato, dialetto decifrato, dinamico e multiuso. è tutt'altro che difficile da imparare, ma dialetto di scripting efficace ed adattabile che lo rende attraente per lo sviluppo di applicazioni. la punteggiatura e la scrittura dinamica con la sua natura tradotta ne fanno un dialetto perfetto per lo scripting e il rapido miglioramento dell'applicazione in numerosi territori.

Python supporta diversi progetti di programmazione, tra cui la programmazione degli oggetti, programmazione di base e utile o stili procedurali. non ci si aspetta che si occupi di territori non comuni, ad esempio la programmazione web. Questo è il motivo per cui è noto come multiuso alla luce del fatto che può essere utilizzato con web, impresa, CAD 3D e così via. Non è necessario utilizzare le informazioni per annunciare variabili poiché è stato scritto progressivamente in modo da poter comporre a = 10 per pronunciare un numero intero come incentivo in una variabile. rende il miglioramento e l'investigazione rapidi sulla base del fatto che non vi è alcuna fase di integrazione incorporata nell'avanzamento di Python e che alterare il ciclo di risoluzione dei problemi è rapido.

Caratteristiche di Python: Ci sono una miriade di punti salienti del dialetto di programmazione python. 1) Facile da usare: Python è tutt'altro che difficile da utilizzare e dialetto dello stato anormale. In questo modo è un dialetto gradevole dall'ingegnere del software.

2) Linguaggio espressivo: il dialetto è più espressivo. La sensazione di espressività è che il codice è effettivamente ragionevole.

3) Linguaggio interpretato: Python è un dialetto tradotto, cioè il traduttore esegue il codice riga per riga in una sola volta. Questo rende la risoluzione dei problemi semplice e quindi ragionevole per gli apprendisti.

4) Dialetto in più fasi: Python può essere eseguito in modo simile su vari livelli, ad esempio Windows, Linux, Unix, Macintosh e così via. Quindi, è un dialetto compatto. 5) Libero e Open Source: il dialetto Python è disponibile senza inibizioni (www.python.org). Anche il codice sorgente è accessibile. Lungo queste linee è open source.

6) Dialetto orientato agli oggetti: Python è alla base della questione dialettale. Appare l'idea di classi e proteste.

7) Estensibile: suggerisce che diversi dialetti, ad esempio, C / C ++ possono essere utilizzati per accumulare il codice e in questo modo può essere ulteriormente utilizzato nel codice Python.

8) Libreria standard di grandi dimensioni: Python ha una vasta e ampia libreria.

9) Programmazione GUI: le UI grafiche possono essere prodotte utilizzando Python.

10) Integrato: può essere efficacemente coordinato con dialetti come C, C ++, JAVA e così via.

Storia di Python: ha stabilito il suo quadro alla fine degli anni '80. L'esecuzione di Python fu iniziata nel dicembre 1989 da Guido Van Rossum alla CWI in Olanda. Si dice che il dialetto ABC sia l'antecedente del dialetto che è stato equipaggiato per l'Exception Handling e l'interfacciamento con il sistema operativo moeba. è influenzato dalla programmazione di dialetti come: o il dialetto ABC. Applicazioni Python Modula-3 Python tutto sommato può essere utilizzato come parte di qualsiasi cerchio di miglioramento. Dacci una possibilità di percepire quali sono i veri distretti in cui Python finisce per essere utile. 1) Applicazione basata su console Python può essere utilizzata per creare applicazioni basate sul comfort. Ad esempio: IPython. 2) Applicazioni basate su audio o video Python si dimostra utile nell'area vista e suono. Alcune delle applicazioni originali sono: TimPlayer, cplay e così via. 3) Applicazioni CAD 3D Fandango è una vera applicazione che offre tutti i punti salienti del CAD. 4) Le applicazioni Web possono anche essere utilizzate per creare applicazioni elettroniche. Alcuni progressi imperativi sono: WikiEngines, Pocoo, BlogSoftware e così via. 5) Le applicazioni aziendali possono essere utilizzate per creare applicazioni che possono essere utilizzate all'interno di un'azienda o di un'organizzazione. Alcune applicazioni continue sono: OpenErp, Tryton, Picalo e così via. 6) Applicazioni per immagini È possibile creare alcune applicazioni per l'immagine. Le applicazioni create sono:, Gogh, imgSeek e così via. Esistono alcune applicazioni di questo tipo che possono essere create utilizzando Variabili Variabili è un nome dell'area di memoria in cui vengono archiviate le informazioni. Una volta che una variabile viene rimossa, ciò implica che uno spazio è suddiviso in memoria. Relegando stima alla variabile: non è necessario annunciare espressamente il fattore. Quando releghiamo qualsiasi incentivo alla variabile, tale variabile è proclamata naturalmente. L'attività è terminata utilizzando l'equivalente (=) amministratore.

Tuple: Tuple è un altro tipo di raccolta in cui è possibile mettere da parte un tipo particolare di informazioni. È come un rundown in cui le informazioni sono isolate da virgole. Solo la distinzione è che il rundown utilizza la sezione quadrata e la tupla utilizza la custodia. Le tuple sono racchiuse in un recinto e non possono essere modificate. Riferimento di parole: il dizionario è un accumulo che prende una decisione su una combinazione di stima della chiave. Funziona come un'esposizione correlata in cui non ci sono due chiavi uguali. I dizionari sono racchiusi da supporti ondulati ({}) e le qualità possono essere recuperate dalla parentesi quadra ([]).

Identificatori Gli identificatori sono i nomi dati agli ostacoli principali dell'edificio in un programma. Questi possono essere fattori, classi, domande, capacità, registrazioni, riferimenti di parole e così via. Esistono alcune linee guida per la denominazione, ad es. Identificatori. I. Un identificatore è un lungo arrangiamento di caratteri e numeri. II.Non è possibile utilizzare un identificatore come carattere straordinario ad eccezione del carattere di sottolineatura (_). III.Keyword non dovrebbe essere utilizzato come nome identificativo. IV.Python è un caso delicato. Quindi utilizzare case è degno di nota. V. Il primo carattere di un identificatore può essere carattere, sottolineatura (_) ma non cifra.