sclerosi

Sclerosi multipla e fattori di rischio che possono causare

La sclerosi multipla è una malattia devastante in cui il sistema immunitario del tuo corpo attacca la mielina, che è un rivestimento protettivo che protegge i tuoi nervi. Il danno alla mielina provoca disturbi nell'interazione tra il midollo spinale, il cervello e altre parti del corpo. Questo problema può provocare la degenerazione dei nervi stessi, un problema che non è reversibile.

Combinazione di terapia di liberazione e impianto di cellule staminali per i pazienti con sclerosi multipla

L'insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI), o la restrizione patologica della scarica del vaso venoso dal SNC sono state proposte da Zamboni, et al, come aventi una relazione correlativa con la sclerosi multipla. Da un punto di vista clinico, è stato dimostrato che le vene giugulari ristrette in un paziente con SM, una volta allargate, influenzano i sintomi di presentazione della SM e la salute generale del paziente. È stato anche notato che queste stesse vene una volta trattate, restenose dopo un certo periodo nella maggior parte dei casi. Perché le vene restenose sono speculative. Un'intuizione, sviluppata attraverso l'osservazione pratica, suggerisce che ci sono lacune nel protocollo terapeutico come è attualmente praticato. In generale, la terapia CCSVI si è concentrata sul trattamento diretto del sistema venoso e delle vene stenotiche. Molti altri fattori che influirebbero in modo naturale sul recupero delle vene hanno ricevuto molto meno considerazione.

Corso evolutivo della SM Comprensione della prognosi della sclerosi multipla

Negli ultimi anni ci sono stati molti progressi nella comprensione della storia naturale e del decorso della malattia, delle sue forme cliniche e dei fattori prognostici clinici, biologici, genetici e di neuroimaging. La sclerosi multipla è una malattia neurologica che si divide in due forme cliniche: epidemie e progressione. Sulla base di questi due aspetti, differenziamo quattro tipi di SM. Tuttavia, il decorso e la prognosi per ciascun paziente sono diversi poiché ogni paziente può avere sintomi diversi.

Trattamento delle cellule staminali per la sclerosi multipla Nuova speranza per i pazienti

La terapia con cellule staminali per la sclerosi multipla, ha recentemente dichiarato la buona notizia che è molto più efficace nel trattamento della condizione autoimmune rispetto a molti regimi di trattamento convenzionali attualmente stabiliti. La procedura più ampiamente riconosciuta come trapianto di cellule staminali del midollo osseo consente la degradazione del sistema immunitario difettoso esistente e consente la completa riformazione di una nuova linea cellulare. Pertanto, poiché le cellule che causano malattie vengono completamente rimosse o degenerate a causa dell'immunosoppressione, viene stabilito un intero nuovo sistema immunitario.

«PrecedentePagina: 1Il prossimo»